05Jul

Catchy e il Global AI Hackathon Rome, le conversazioni social e i vincitori

Dal 23 al 25 giugno, presso il Talent Garden Poste Italiane di Roma, il Global Ai Hackathon ha coinvolto sviluppatori, data scientist, appassionati, esperti di machine learning e deep learning. L’obiettivo: partecipare ad una delle tre challenges internazionali legate al mondo dell’Intelligenza Artificiale e ambire alla premiazione finale. La gara ha visto i team cimentarsi in una vera e propria maratona, scandita da riunioni, progettualità, pitch, sviluppo e processo di idee. Al termine, ogni squadra ha presentato i propri prototipi ad una giuria di esperti, dopo averli caricati sulla piattaforma globale per partecipare alla competizione internazionale. 
 
Catchy, vincitrice del Google Digital News Initiative, è tra le realtà organizzatrici dell’evento insieme a Fingerlinks Srl, MindSharing.tech, Logica Informatica Srl, contribuendo alla piena riuscita dell’evento grazie alle proprie competenze e la maturata esperienza nell’ambito dell’analisi dei big data, nello sviluppo di algoritmi di riconoscimento delle fake news implementati nel progetto Compass. Nei tre giorni dell’hackathon i team hanno potuto usufruire dei consigli dei mentor intervenuti per sostenere lo sforzo e la concentrazione dei partecipanti. Tra i partner sponsor anche Alkemy Lab, Talent Garden, IBM, Checkout Technologies, Redbull, Nastro Azzurro, Joule 4.0 e Subcom.
 
Al termine, nel tardo pomeriggio di domenica sono stati presentati i seguenti progetti dai team in gara:
 
AIDA: Un’intelligenza artificiale in grado di ordinare in modo coerente i file sparsi nella memoria del proprio personal computer;
A-METRICSTOOL: il sistema di intelligenza artificiale capace di riconoscere le emozioni dei volti di un’intera platea di ascoltatori e dare un feedback in real time sull’attenzione di quest’ultima;
GAIA: il chatbot aziendale collegato alle agende dei singoli dipendenti e in grado di organizzare meeting in modo efficiente, oltre ad essere interrogato a seconda delle varie esigenze dell’interlocutore;
TINA.AI: un sistema AI di ricoscimento vocale nato per supportare la produttività dei non vedenti; 
FRIGGERS: una volta inserito il link del testo da verificare nel sito costruito dal team, un sistema di machine learning è in grado di analizzare le parole chiave per distinguere le Fake News;
EMOJITION: un programma di intelligenza artificiale ideato per associare le emoticon alle espressioni facciali dell’utente connesso con il sistema; 
BUFALOMETRO: dato un testo, il sistema implementato è in grado di calcolare il relativo livello di verosimiglianza e di attendibilità della notizia;
SLIDIFAI: un programma pensato per trasformare gli appunti di testo in slide in modo rapido ed efficiente; 

La giuria, composta da Massimiliano Nicotra, Augusto Bisegna, Nicola Mattina, Daniele Nardi, si è riunita al termine delle presentazioni assegnando i premi messi in palio dagli sponsor dell’hackathon. Tra i vincitori ritroviamo GAIA, protagonista con ben 3 premi nelle categorie Challenge Microsoft, People’s choice, eProductMarketFit. Per la Challenge dedicata alle Fake News, si aggiudica il premio FRIGGERS. Infine ad A-METRICSTOOL l’award per la Challenge Emotional AI.
 
Catchy, in occasione dell’evento, ha condotto un’analisi di Data Intelligence legata all’hashtag #GlobalAIHack. I dati raccolti a livello internazionale evidenziano come l’evento di Roma #globalaihackrome sia stato al centro di numerose discussioni social, risultando il più condiviso subito dopo l’hashtag ufficiale dell’hackathon. Emergono i temi più tecnologici #machinelearning, #ai, e le sfide al centro della competizione. #Watson, il sistema di intelligenza artificiale sviluppato da IBM, è stato particolarmente citato dagli utenti social per il ruolo che ha avuto nello sviluppo dei progetti.  #business e #startup, invece, sono gli argomenti legati alle idee dei team e alla gestione dei pitch finali.

Infine il grafico evidenzia come il massimo delle discussioni riferite all’hackathon di Roma si sia registrato il 24 giugno, il giorno in cui i team e i partecipanti hanno espresso il massimo sforzo in concentrazione ed energie.

L’evento ha dimostrato come la creatività e le nuove tecnologie siano la vera sfida al centro dell’innovazione. Le potenzialità espresse da questo connubio rappresentano, infatti, un punto di partenza per nuove espressioni e nuove forme di interazione tra l’Uomo e l’Intelligenza Artificiale.