10Dec

Catchy è partner del Centro di Eccellenza Aletheia

Il 9 Settembre 2019, presso la Sede di Viale Romania dell'Università Luiss di Roma, ha avuto luogo la presentazione di ALETHEIA  (ἀλήθεια), il laboratorio di ricerca che promuove la ricerca e lo scambio di conoscenza sui temi legati all’informazione, la correttezza professionale, la lotta alle fake news e la polarizzazione nei media. Catchy, da sempre focalizzata sullo studio e il contrasto alla disinformazione fornisce la propria esperienza, maturata nel corso negli anni e premiata da riconoscimenti internazionali, per l'analisi e l'intepretazione dei flussi informativi presenti sui social network e sul web.

All'evento hanno partecipato scienziati sociali, data scientists, fact-checkers, giornalisti ed esperti tematici che si confronteranno sui temi legati alla disinformazione. ALETHEIA, sotto la direzione di Gianni Riotta, promuove ricerche multidisciplinari, sperimentali che coniugano l’analisi classica della narrativa sociale e politica ai nuovi strumenti cognitivi, Big Data, Intelligenza Artificiale, Blockchain. L'obiettivo del Centro è comprendere e agire in modo diretto al contrasto delle distorsioni inflitte al sistema dell’informazione, sui social media e i media tradizionali, dalle cosiddette “fake news” alle artificiali polarizzazioni delle comunità. Per creare un nuovo benchmark di qualità, ALETHEIA promuove ricerca e dibattito tra ricercatori, giornalisti, fact-checkers, informatici, filosofi, scienziati e ogni altro esperto del settore per permettere una rapida e cogente dialogo sui temi dell’impatto tecnologico sulla disinformazione.  

Catchy fornirà il proprio contributo tramite l'accesso a strumenti e tools di verifica dei contenuti online, si confronterà con esperti nazionali ed internazionale per l'evoluzione di tecniche, ricerche e analisi dati e approfondirà tematiche specifiche su salute, clima, eliteracy, per formare un’opinione pubblica consapevole

La collaborazione con l’osservatorio Europeo sulla disinformazione SOMA (Social Observatory for Disinformation and Social Media Analysis) e con il network EU REMID permetterà di avere risultati affidabili e di ampio respiro anche a livello comunitario.